Nel precedente articolo abbiamo parlato del layout e di come ottimizzarlo per rendere il nostro sito migliore dal punto di vista dell’usabilità. Tuttavia un’ottima impostazione grafica non basta per far si che l’utente rimanga sul nostro sito. Il problema infatti non è quanto il nostro spazio web sia “attraente”, ma quali elementi stancano o peggio, infastidiscono i nostri potenziali clienti e fanno sfociare una visita nell’abbandono della pagina web.

Vediamo quindi quali sono gli errori da evitare nella costruzione del nostro sito per non andare incontro all’abbandono di pagine web.

  • Aggiornamenti poco frequenti: se il sito aziendale è stato creato tre anni fa, non per questo dev’essere abbandonato a se stesso. Immaginatelo come uno strumento di marketing simile alla pubblicità. Pensate che oggi funzionerebbe uno spot degli anni ’80? Certo che no! Inoltre la mancanza di aggiornamenti comunica l’idea di un sito “morto”.
  • Contenuti posti in modo errato: soprattutto per un ecommerce, è fondamentale che l’utente riesca a trovare ciò che cerca. Se non rendiamo più facile ed intuitiva la navigazione, egli cambierà sito.
  • Layout inusuale: come abbiamo detto, il cliente deve capire facilmente dove si trovano gli elementi che gli interessano. Inutile perciò posizionare il menù del nostro sito  (ad esempio) in centro o a destra. L’utente non capirà dove andare e forse, cambiando sito, incapperà proprio nel vostro principale concorrente!
  • Musica e video usati in maniera scorretta: un video che parte in modalità automatica può andare bene su youtube, ma sul vostro spazio web potrebbe infastidire l’utente. Stessa cosa per gli invadenti pop-up e la musica di sottofondo, che piace solo ad una piccola parte di chi naviga.
  • La richiesta immediata di registrazione: perché un utente dovrebbe fornire dati sensibili ancor prima di aver visto cosa vendete?
  • Link esterni: anche in questo caso dovete fare molta attenzione. Potreste consigliare di visitare altri siti, se lo ritenete opportuno, tuttavia è bene ricordare (soprattutto per gli ecommerce) che il cliente deve rimanere e comprare. Inutile, anzi dannoso, è inserire link esterni durante il processo di acquisto.
  • Pubblicità troppo invadente: nel vostro blog avete inserito dei banner pubblicitari? Benissimo, ma scegliete con cura a chi fare “reclame”. Uno sponsor troppo presente e pressante può infastidire o attirare unicamente su di se i vostri lettori.

È utile ricordare sempre che il nostro spazio web deve piacere, per far si che l’utente trovi l’esperienza della consultazione gradevole. L’utente deve tornare: rendiamogli la vita facile, magari mettendo a disposizione una mappa del sito!

Secondo voi, ci sono altri motivi per cui un potenziale cliente abbandona una pagina web? Sono curiosa di sapere la vostra opinione!