Creare una piattaforma editoriale con WordPress – seconda parte

Dopo la prima parte di “Creare una piattaforma editoriale con WordPress“, si riprende con l’analisi dedicata a capire come fruttare al meglio la potenza di WordPress per gestire al meglio un progetto editoriale.

Gestire gli autori ed i collaboratori

La gestione autori, o di chi popolerà la piattaforma, è uno degli argomenti delicati che ogni editore si trova ad affrontare. Le domande a cui rispondere sono tante:

  • come evitare di portare in scaletta contenuti duplicati;
  • come capire se è adatto allo scopo;
  • come garantire regolarità e qualità;
  • come garantire la sicurezza e la riservatezza della piattaforma.

Questi sono solo alcuni dei quesiti che deve affrontare chi si trova ad amministrare una testata o un blog multiautore. Si va ben oltre al plugin dedicato: si debbono pianificare e controllare bene i contenuti da implementare e chi li implementerà.

In poche parole, dovrete conoscere i vostri collaboratori, capire le loro potenzialità e le loro caratteristiche al fine di assegnargli i compiti più consoni alle loro conoscenze.

L’argomento da scegliere

La scelta dell’argomento è uno degli elementi che condiziona maggiormente, ed indipendentemente, web publisher e testate editoriali di tutte le dimensioni.

A meno che non si parli di news o contenuti inerenti all’attualità o alla politica, la scelta dell’argomento da trattare è uno dei più intricati: di che argomento parlare? non sarà solo un clone? si rischia di buttare tempo e risorse?

Tutti questi interrogativi ci debbono condizionare è vero, ma fino ad un certo punto: non è detto che il vostro o i vostri publisher non riescano ad affrontare in modo migliore un determinato argomento rispetto al portale più blasonato.

E poi, consiglio che è sempre meglio ripetere, prediligere solamente i campi specifici di competenza, qualsiasi essi siano.

I settaggi di WordPress

La nuova versione di WordPress 3.0 permette, da sola, di poter creare una piattaforma editoriale singola o in blog network e con vari livelli di permessi: collaboratore, autore, editore, amministratore.

Tuttavia, vi è la possibilità di potenziare ulteriormente la struttura con vari plugin dedicati allo scopo, utili per gestire la filiera editoriale o un network multiautore.

Gestione Multiautore

WordPress permette di agevolare e potenziare la gestione multiautore di un blog o di una testata tramite diversi plugin dedicati: 2 dei più conosciuti sono Role Manager e Role Scoper.

Role Manager e Role Scoper consentono di tenere sempre sotto controllo le attività degli autori, di settare permessi ed autorizzazioni e di aggiungere, rimuovere e bloccare i vari collaboratori. Sono 2 plugin consigliati soprattutto per la gestione di un blog network.

Gestione dei contenuti

Oltre agli autori, anche le informazioni ed i contenuti necessitano di controllo e revisione accurati: bisogna capire cosa, come e quando implementare. Bisogna evitare contenuti duplicati nella forma e nella sostanza. Bisogna che la gestione risulti semplice.

Anche qui vari plugin “accorrono” in aiuto, tra questi Audit Trail e Future Post Calendar.

Audit Trail è un plugin molto interessante ed importante: permette di tenere sotto osservazione le attività e gli eventi che avvengono all’interno della nostra testata. Non solo, memorizza i contenuti di pagine e post permettendo di creare veri e propri “punti di ripristino” nel caso le informazioni immesse siano errate o non approvate.

Future Post Calendar è invece un calendario editoriale che consentirà agli autori di non creare duplicati e pianificare così una scaletta migliore.