Da WordPress.com a WordPress.org

Il tutorial di oggi è incentrato sulla migrazione da WordPress.com a WordPress.org. Effettuare quest’operazione potrebbe sembrare abbastanza semplice ed indolore, eppure qualche inconveniente potrebbe celarsi lungo la strada: vediamo cosa fare per evitarli.

Il passaggio da WordPress.com a WordPress.org è necessario per godere di una serie di benefici:

  • personalizzazione grafica
  • inserzioni pubblicitarie
  • installazione di plugin esterni
  • completo controllo del codice
  • grande community di supporto

Notabene: consiglio di mettere in pratica il seguente tutorial ad installazione di WordPress.org già avvenuta sul proprio dominio.

[Passo 1] – Le operazioni preliminari

Lo spostamento di dati, post e contenuti da WordPress.com a WordPress.org non è solo una semplice manovra di export ed import di un file XML: c’è bisogno di alcune manovre da compiere preventivamente.

Loggatevi al vostro nomeblog.wordpress.com, posizionatevi nella dashboard (pannello d’amministrazione) ed effettuate le seguenti operazioni:

  • Eliminare tutti i commenti nelle seguenti condizioni: in attesa di moderazione e marcati come spam.
  • Eliminare articoli e post in draft (bozza): in alternativa potrete pubblicarli ed includerli nel file da esportare
  • Ridurre, se possibile, il numero delle categorie del blog (o cancellare quelle ritenute inutili o poco in uso).
  • Ridurre, se possibile, il numero degli autori: sarebbe meglio uniformarlo.
  • Prendere nota di eventuali modifiche fatte al tema grafico.

Problemi noti

Un problema noto riguarda la dimensioni massime del file da caricare: il problema è dato spesso dalle impostazioni (restrizioni) di upload operate dal proprio hosting provider.

Per ovviare a ciò è possibile intervenire sul file .htaccess aggiungendo queste stringhe con i MB desiderati da aggiungere (10M è un valore di prova):

#set max upload file size
php_value upload_max_filesize 10M

#set max post size
php_value post_max_size 10M

In caso di dubbi o timori contattare direttamente il fornitore di hosting.

[Passo 2] – Esportazione dei contenuti

Ora bisogna cominciare il processo d’esportazione: menu in basso a sinistra, selezionate “Tools” e poi “Export” (in italiano “Strumenti”>”Esporta”). Apparirà una schermata con varie opzioni per comporre il file XML finale.

wordpress-com-export
Passo 2

[Passo 3] – Importazione del file XML in WordPress.org

[3.1] – Passiamo all’importazione del file XML all’interno della nostra nuova installazione: login al pannello di controllo del nostro CMS, menu “Tools” e poi “Import” (in italiano “Strumenti”>”Importa”). Scegliere “WordPress” nella schermata apertasi a destra .

wordpress-org-import
Passo 3.1

[3.2] – Cominciamo il processo d’importazione dei dati: selezionate il file XML salvato sul computer (dimensione massima pari a 200 MB) e cliccate su “Upload“. Il tempo di completamento dell’operazione varia a seconda del peso e dei contenuti da importare.

wordpress-org-import-upload-file
Passo 3.2

[3.3] – Gli autori: con questa opzione potrete creare un unico autore assegnatario di tutti i post precedentemente creati. Ricordatevi di flaggare la casella “Import Attachments“.

wordpress-org-assign-authors-import-attachments
Passo 3.3

[3.4] – A fine operazioni, se tutto è andato bene, apparirà questa schermata finale.

import-wordpress-complete
3.4 schermata finale