Joomla! e WordPress sono tra loro acerrimi rivali e concorrenti spietati. Lo sono da sempre, ma è indiscusso che WordPress, oggigiorno, sia il CMS più conosciuto e utilizzato al mondo.

La sua popolarità scaturisce dal fatto che anche gli utenti con meno esperienza nello sviluppo di siti web, possono sperimentare e destreggiarsi su una piattaforma online completamente gratuita, per poi evolversi sviluppando il proprio sito su un dominio proprietario una volta raggiunte le competenze e le conoscenze necessarie.

Da qualche tempo, però, anche Joomla! ha adottato la stessa politica. Joomla.com, infatti, è il nuovo servizio di Joomla! che permette di realizzare un sito web gratuito. Il software del CMS utilizzato per questo scopo, è una versione leggermente modificata di Joomla!. In questo servizio è compreso anche l’hosting gratuito sulla piattaforma hosting di Joomla.com, senza limiti di tempo.

Oltre al costo zero del servizio ci sono altri vantaggi nell’utilizzo della nuova piattaforma:

  • lo sviluppo di un nuovo sito è estremamente semplice e veloce: è sufficiente inserire il nome del sito (che comparirà come “nomesito.joomla.com”), un indirizzo mail ed una password. Insomma, in pochi passaggi è possibile vedere pubblicato un sito internet con il nome scelto come titolo e un testo pre-formattato con le spiegazioni sulle operazioni base e sulle modifiche apportabili;
  • il template pubblicato fin da subito è “mobile firendly”: la sua struttura responsive rende il contenuto presente sul sito fruibile da qualsiasi dispositivo. Sarà quindi più facile valutare il risultato di un lavoro una volta completato;
  • una novità importante è il fatto che Joomla.com sia multilingua. E’ infatti possibile scegliere la lingua sia per la parte frontend che per la parte backend tra un totale di 50 lingue con lo scopo di venire il più possibile incontro all’utente;
  • è indiscusso che Joomla! sia molto diffuso, ed è assolutamente un punto a favore di questa nuova piattaforma che la comunità Joomla sia così ben nutrita. In 10 anni il lavoro dei volontari ha reso facile, per uno sviluppatore di qualsiasi livello, reperire documentazione, consigli e tanto altro materiale relativo a Joomla!;
  • il sito web sviluppato sulla piattaforma non ha limitazioni in fatto di pagine o di contenuti e, in più, una volta completato o una volta acquisito il bagaglio di conoscenze e competenze sufficienti, è possibile trasferirlo su un hosting dedicato in modo da permettere un’ulteriore crescita del sito web ospitato.

C’è comunque da dire che questa piattaforma è giovane e, per questo motivo, ancora in una fase che potremmo definire di completamento (ad esempio la scelta del template da utilizzare, ricade solamente su 5 stili). Nonostante questo, Joomla.com mette a disposizione dell’utente features importanti direttamente integrate con la piattaforma. È il caso del collegamento diretto con i principali social media, della possibilità di utilizzare Google Maps nel proprio sito o anche del tracciamento delle statistiche del sito con Google Analytics.

Si può concludere, quindi, che con la nuova piattaforma, Joomla! voglia tornare un CMS in grado di competere con WordPress. Ma potrebbe essere sufficiente Joomla.com, per convincere gli abitueé di WordPress a provare una piattaforma differente?