Tutto quello che c’è da sapere sui temi WordPress

Tutto quello che c’è da sapere sui temi WordPress

I temi WordPress permettono a chiunque di modificare l’aspetto – e quindi la resa estetica – del proprio sito. Un tema non è altro che un gruppo di file che, in virtù delle loro connessioni, danno vita a un’interfaccia grafica il cui design rimane identico in ogni pagina del sito; non bisogna pensare, però, che i temi di WordPress comportino solo delle modifiche al design: intervengono, invece, su numerosi altri fattori, e in generale sulla presentazione di tutto ciò che è presente nel sito.

I file che compongono il tema si chiamano template. Ci possono essere dei template personalizzabili, ma un tema include molti altri elementi, tra cui fogli di stile (contrassegnati dal formato .css), immagini (contrassegnati dai formati .gif e .jpg), pagine personalizzate e altri file di codice (contrassegnati dal formato .php).

I temi cambiano le modalità di visualizzazione di un sito ma non intervengono sul software sottostante: proprio per questo motivo sono flessibili e a disposizione di tutti. Il numero di temi a disposizione non è definito, ma può essere incrementato in base ai gusti individuali e alle esigenze specifiche: sulla WordPress Theme Directory si trovano tutti i temi verificati e controllati che possono essere scaricati gratuitamente e senza vincoli; gli utenti hanno l’opportunità di cercarli e individuarli a seconda dello stile e del tipo, visualizzando le relative anteprime.

Nella maggior parte dei casi, i temi WordPress che vengono scaricati sono già muniti delle istruzioni che servono per la loro installazione: è sufficiente seguirle con attenzione per eseguire correttamente le operazioni. Attraverso il pannello di amministrazione della piattaforma, l’aggiunta di nuovi temi si rivela semplice e alla portata di chiunque, anche di chi ha scarsa dimestichezza con il computer. Non bisogna fare altro che eseguire il login al sito tramite il pannello di amministrazione di WordPress, per poi cliccare su “Aspetto”: da qui si seleziona il tasto “Temi”, per arrivare poi a “Installazione Temi”. A questo punto, per trovare il tema che si desidera, si può usare l’opzione “Cerca”; in alternativa, si può ricorrere al sottomenù o alla funzionalità “Filtro”. Cliccando su “Anteprima”, si visualizza l’anteprima del tema, così da osservarlo nella sua globalità; con “Installa Adesso”, invece, si procede all’installazione del tema.

Per scegliere il tema del proprio sito, invece, dalla sezione “Temi” si giunge a “Installazione Temi”; qui si deve cercare la voce “Temi Disponibili”. Per attivare il tema che si vuole, è sufficiente fare clic in alto a destra sul link “Attiva [Nome del tema]”, e la selezione diventa subito attiva. Chi lo desidera ha anche la possibilità di aggiungere manualmente nuovi temi sulla base di un client FTP. In tal caso bisogna eseguire il download dell’archivio del tema, in modo da estrarre i file che si trovano al suo interno: è sempre importante seguire le istruzioni che l’autore del tema fornisce, in modo da ottimizzare la procedura e i tempi. Con il client FTP, si crea una cartella in modo tale che il tema sia salvato nella directory wp-content/themes.

Infine, i temi possono essere aggiunti anche sfruttando il pannello di controllo cPanel: in questo caso i file relativi si trovano in un archivio .zip. Ciò vuol dire che prima di tutto è necessario scaricare sul computer il file .zip, per poi individuare la cartella dei temi all’interno del “File Manager” di cPanel e caricare il file cliccando su “Carica File”. Dopo avere selezionato il tasto “Estrai Contenuto Del File”, il file .zip viene decompresso.