La chiarezza nella comunicazione online è tutto

La chiarezza nella comunicazione online è tutto

Va bene essere semplici, ma se poi non siamo chiari tutto il nostro lavoro diventa inutile. No, non voglio bacchettarvi subito, ma semplicemente mettervi in guardia.

Essere chiari è una parte fondamentale del processo di scrittura di un contenuto. Sappiate che ai vostri lettori non interessano i paroloni difficili; non gli importa se avete frequentato l’Accademia della Crusca o se sapete elencare tutte le parole palindrome della lingua italiana in ordine alfabetico.

Ai vostri lettori importa capire immediatamente e facilmente il concetto che state esprimendo. Attenzione: essere chiari non vuol dire essere banali. Lo so, mi ripeto, ma lo faccio per il vostro bene: questo è un concetto da assimilare il prima possibile. Se necessario, potete appenderlo al muro di fianco alla citazione di Coco Chanel di un paio di settimane fa, l’importante è che, quando iniziate a produrre un contenuto, vi ricordiate di essere “chiari sì, banali no”.

Cosa vuol dire essere chiari? Vuol dire saper esprimere un concetto in maniera facile, cristallina e comprensibile. Questo vuol dire anche saper utilizzare il giusto linguaggio e conoscere il proprio pubblico. Già: il pubblico. Deve essere lampante che il concetto di “chiaro e comprensibile” si adatta e si modifica in base a chi ci legge.

Se, per esempio, stiamo scrivendo su un blog riguardante la cucina francese, possiamo tranquillamente utilizzare parole tecniche e termini come “bouillabaisse” (una zuppa di pesce tradizionale della regione della Provenza, ndr) ed essere certi di essere assolutamente chiari per il nostro pubblico.

Se invece state scrivendo una recensione di un libro per un blog di attualità generalista, lasciate perdere i tecnicismi: non sapete, infatti, se il vostro pubblico è un esperto di quell’autore e di quella corrente letteraria e rischiate, appunto, che il vostro articolo non sia chiaro per tutti.

Ricordate: la chiarezza nella comunicazione è una parte fondamentale del processo di scrittura di un contenuto perché, se questo non è immediatamente comprensibile, perde nei confronti del pubblico il suo valore intrinseco.

Spero di essere stata… chiara e vi do appuntamento a settimana prossima!