Internet: un diritto fondamentale

Per 4 persone su 5 internet è un diritto fondamentale che deve essere garantito ad ogni uomo.

Secondo un sondaggio della BBC infatti, su 27000 intervistati ben il 79% risulta essere “d’accordo” o “fortemente d’accordo” (vedi grafico) sul fatto che avere accesso al web sia da garantire al pari dell’accesso all’acqua o ai servizi sanitari.

_47422359_internet_access_466gr

Il report della BBC si inserisce in un discorso più ampio che coinvolge l’unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU) e, addirittura, l’ONU che stanno spingendo sempre di più per promuovere l’utilizzo della rete in tutti gli stati.

Il risultato del sondaggio risulta sorprendente considerando anche il fatto che la gran maggioranza degli intervistati risulta essere pienamente cosciente dei problemi connessi alla navigazione in rete: il rischio di frodi e la possibilità di trovare contenuti violenti vengono indicati più e come attuali “difetti” di internet.

Internet viene descritto dagli utenti come un buon posto dove imparare” e un “luogo che garantisce libertà” e “speranza“.

Molto interessante il fatto che circa il 53% del totale dei partecipanti crede che internet “non debba essere in alcuno modo regolato dai governi“, risultato che varia in base alla provenienza degli intervistati: gli europei risultano meno propensi a questo grado di libertà rispetto ai cittadini di  paesi asiatici o sudamericani.

L’unica pecca del sondaggio? Non è stato condotto in Italia… e non possiamo qundi sapere cosa pensano i nostri “compatrioti”. Vista la scarsa velocità della connettività disponibile in Italia, velocità che ci fa precipitare in fondo a tutte le classifiche europee (e non solo), sarebbe stato molto interessante sapere se anche da noi internet ha già assunto, nell’immaginario, questa rilevanza.

Il sondaggio completo è disponibile sul sito della BBC

http://www.itu.int/