10 verità riguardo l’ecommerce [INFOGRAFICA]

10 verità riguardo l’ecommerce [INFOGRAFICA]

GfK è un’azienda che si occupa di elaborare i dati riguardanti bisogni, abitudini e preferenze dei potenziali clienti di chi si affaccia al mercato globale dell’ecommerce. È infatti fondamentale comprendere cosa cercano gli utenti ecommerce e anche capire come stanno rapidamente cambiando i diversi modi di approcciarsi all’acquisto on-line.

Credo perciò che l’infografica con le 10 verità dell’ecommerce, pubblicata recentemente proprio da GfK, sia molto utile e oggi la voglio analizzare con voi. Vediamo quindi i 10 punti salienti di questa indagine di mercato:

  1. Su 5€ spesi per tecnologia, 1€ è servito ad acquistare online. Praticamente il 19% della spesa complessiva in prodotti tecnologici passa per l’ecommerce. Quindi, se avete un negozio fisico di articoli che riguardano questo particolare settore, probabilmente un eshop beh strutturato, potrebbe far incrementare i vostri guadagni. L’81% della spesa è ancora comunque riservata al mercato “tradizionale”.
  2. Le decisioni sull’acquisto vengono decise dopo aver consultato il web. Su 10 persone, 9 infatti effettuano una spesa (che non sia di cibo), dopo aver scandagliato attentamente tutte le informazioni reperibili online. Personalmente non mi stupisce questo dato: in un epoca segnata dalla crisi economica il consumatore ha imparato ad usare il web prima di decidere se effettuare o meno una spesa. Fondamentale quindi, in un ecommerce, una descrizione esaustiva anche se breve del prodotto offerto.
  3. Il 70% delle persone usa più di un device per connettersi alla rete. Essenziale è quindi non chiudere gli occhi di fronte al sempre più crescente numero di consumatori che acquistano dopo la consultazione tramite mobile.
  4. Le connessioni da mobile sono cresciute in maniera esponenziale, arrivando a un 269% in più. La possibilità che un cliente utilizzi lo smartphone per raggiungere il vostro eshop è molto più alta di qualche anno fa. Rendetegli la vita facile a livello di usabilità del sito, in modo che possa facilmente acquistare dal device preferito.
  5. Il 34% degli utenti conclude l’acquisto da mobile, ma non è tutto: lo smartphone è presente in maniera decisa anche in fase di selezione e ricerca dell’articolo.
  6. Il 6% degli europei paga tramite smartphone. Questo vuol dire che non dovremmo limitarci a facilitare il pagamento solo nella versione per PC, del nostro eshop. Se abbiamo deciso di affacciarci al mercato globale (dopo attenta analisi dei costi di spedizione e tasse doganali varie), prepariamoci al fatto che in Asia, il 30% dei potenziali clienti, paga da mobile.
  7. L’81% degli utenti adora le offerte tramite social network. Quindi una buona pagina Facebook, con coupon e codici promozionali, può attirare molti più clienti di quello che pensiamo. Facciamo attenzione anche ai blogger e agli influencer: possiamo contattarli per parlare del nostro prodotto e offrire sconti ai loro followers.
  8. Laptop e desktop rimangono al momento comunque i device preferiti per l’acquisto on line. Seguiti a ruota dai tablet (48%).
  9. Gli utenti hanno in maggioranza un comportamento multicanale per quanto riguarda l’acquisto di qualsiasi categoria merceologica. Vengono cioè attirati da un prodotto e si informano via web, carta stampata, campagne promozionali virali, video, tv, ecc. Teniamolo presente in modo da non precluderci nessuna iniziativa in merito quando vogliamo pubblicizzare un nostro prodotto.
  10. Il 57% dei clienti vorrebbe essere contattato nel post-vendita. È un  peccato che molti brand ignorino totalmente questa opzione: il consumatore si sentirebbe più “considerato” e si potrebbero ricavare opinioni importanti e sincere su un prodotto.

Di seguito l’infografica di GfK da cui ho preso spunto per queste riflessioni:

10 verità sull'ecommerce GfK

Quali sono le vostre impressioni in merito a questa ricerca di mercato sulle verità dell’ecommerce? La ritenete utile per le vostre attività? Vi riconoscete da consumatori?