Aprire un ecommerce: il software

Il software per l'ecommerceProseguiamo la nostra analisi di tutte le fasi per l’apertura di un negozio di ecommerce. Abbiamo già visto come su che base scegliere il piano di hosting e abbiamo già sviluppato alcune idee su come impostare la grafica del negozio, oggi analizzeremo alcune questioni fondamentali per la scelta della piattaforma software di sviluppo del negozio.

Abbiamo aperto da qualche anno il nostro piccolo negozio. Le cose stanno andando bene, i clienti crescono di mese in mese e ormai il locale (ed il magazzino sul retro) iniziano a starci stretti. Stiamo pensando di assumere un nuovo commesso, magari part-time, per avere una aiuto in più nei giorni “più caldi” ma soprattutto vorremmo spostarci per avere più spazio e per dare maggiore scelta ai nostri clienti. Tuttavia l’idea del trasloco e di tutte le relative conseguenze ci terrorizza a dire poco: inevitabilmente dovremo tenere chiuso per qualche giorno (se tutto va bene), dovremo spostare tutta la merce dai vecchi locali alla nuova location, riallestire completamente gli spazi e le vetrine, avvisare per tempo tutti gli habitué

I negozi online, da questo punto di vista hanno un enorme vantaggio chiamato scalabilità.

Il problema “trasloco” per un ecommerce è il medesimo che possiamo incontrare nel “mondo reale”. L’esigenza nasce quando il software non soddisfa più le nostre esigenze, che si sono evolute nel tempo, e le difficoltà che si incontrano sono esattamente equivalenti: migrare l’intero catalogo di prodotti dal vecchio sistema a quello nuovo, migrare allo stesso modo tutti i clienti registrati (che dovranno inoltre abituarsi al nuovo sistema), adattare la grafica al nuovo software ecc.

Quanto costa un passaggio di questo tipo? Quanto tempo occorre per gestirlo? E, sopratutto, è evitabile? Sì è evitabile! Al contrario di quello che accade con un negozio reale, tutto questo, su internet, è assolutamente evitabile. E’ sufficiente giocare di anticipo e analizzare, in fase di scelta della piattaforma, tutte le possibili evoluzioni del nostro ecommerce.

Il primo passo lo abbiamo già visto: dobbiamo scegliere un piano di hosting scalabile che ci garantisca sempre la possibilità di effettuare upgrade dei servizi per avere sempre un sito raggiungibile e veloce. Il secondo passo importantissimo è la scelta e lo sviluppo del software.

Il software per l’ecommerce

La scelta del software su cui si appoggerà il nostro sito è fondamentale. Un’analisi corretta delle nostre attuali esigenze è essenziale ma lo è altrettanto la valutazione delle nostro esigenze future. Non si tratta di prevedere l’imprevedibile ma tenere il più possibile la porta aperta ad ogni eventualità.

Per fare alcuni esempi: la configurazione dei prodotti deve poter evolvere nel tempo; sicuramente avremo bisogno di nuove informazioni da fornire ai nostri clienti a seconda dell’evoluzione del mercato e delle vendite. Avremo bisogno di gestire diversi metodi di pagamento o spedizione: potremmo avere l’esigenze di cambiare corriere o banca. Potremmo dover sincronizzare il nostro negozio con un diverso gestionale… e molto altro ancora.

Durante la valutazione della piattaforma, la prima discriminante è sicuramente quella fra la scelta di una piattaforma realizzata ad hoc per il nostro negozio ed una piattaforma standard: un pacchetto CMS ad esempio. I vantaggi della prima soluzione sono, ovviamente, il fatto di poter avere un sito perfettamente su misura, ricamato sulle nostre specifiche esigenze. Scegliendo un software pacchettizzato dovremo, per forza, scendere a qualche compromesso.

Detto questo i software attualmente disponibili (gratuitamente!) per la creazione di siti di ecommerce (come Magento o Prestashop ad esempio) ci garantiscono una notevole flessibilità essendo pensati per essere il più “generalisti” possibile e, soprattutto, ci permettono di avere un’intera community di sviluppatori che lavora per noi e che sta già valutando e realizzando i moduli e le funzionalità aggiuntive di cui, prima o poi, senza saperlo, avremo bisogno anche noi.

La nostra esperienza ci ha portato a dire che un CMS modulare e scalabile può garantire ad un ecommerce una longevità ed una flessibilità difficilmente raggiungibili con un sistema realizzato su misura, e ci permetterà sia nel breve periodo, ma sopratutto nel lungo, di implementare facilmente tutte le funzionalità richieste dalla nostra attività evitando tutti i problemi ed i costi connessi ad un difficoltoso trasloco.