Introduzione alla creazione di prodotti in Magento

Introduzione alla creazione di prodotti in Magento

Il primo passo per un utente che gestisce un negozio online è di popolarlo con i prodotti che saranno poi messi in vendita. Magento offre un buon numero di tipologie di prodotti, permettendo quindi di gestire cataloghi particolareggiati e flessibili.

Con questo articolo vogliamo introdurre l’argomento della creazione dei prodotti, fornendo una panoramica sulle varie tipologie messe a disposizione dalla piattaforma e dei concetti di “attributo” e “set di attributi”. A seguire, affronteremo più nel dettaglio le fasi di creazione e gestione per ciascuna tipologia di prodotto.

Ci troviamo nel backend di Magento e vogliamo creare un prodotto. Andiamo su Catalogo > Gestisci prodotti e, in alto a destra, clicchiamo su “Aggiungi Prodotto”.

Gestisci Prodotti
La prima schermata che appare ci mette subito di fronte a due scelte:

aggiungi prodotto
Proviamo a chiarire la situazione dando una spiegazione di cosa significano Set attributi e Tipo prodotto. Con attributo si intende una proprietà del prodotto, come per esempio: colore, marca, prezzo, nome e così via. Il set di attributi non è altro che l’insieme degli attributi. In sostanza tramite Magento è possibile creare attributi personalizzati in base alle esigenze del cliente, tali attributi potranno essere poi raggruppati in set che verranno associati ad ogni prodotto, in base alle scelte dell’utente. Possiamo quindi dire che il set di attributi fornisce una descrizione del prodotto. Magento offre un set di Default (quello che troviamo nel menu a tendina della schermata che abbiamo di fronte) con attributi “base”.

La seconda scelta è relativa al tipo di prodotto. Vediamo le varie possibilità offerte da Magento.

Semplice:

Come indicato dal nome è il caso “base”, rappresenta esattamente il prodotto che abbiamo in magazzino. Potremmo, per esempio, utilizzare questa tipologia di prodotto per un negozio online di elettronica che desidera vendere auricolari per cellulari.

A seguire vediamo un esempio di scheda prodotto di questo tipo:

prodotto semplice

Raggruppato:

Tipologia che sfruttiamo quando vogliamo vendere un gruppo di prodotti (il più delle volte abbinati tra loro), lasciando al cliente la scelta di quali e in che quantità acquistare. In pratica ad un prodotto raggruppato sono associati più prodotti semplici.

Un esempio può essere un set di accessori per smartphone composto da cover, pulisci schermo e auricolari.
A seguire vediamo un esempio di scheda prodotto di questo tipo:

prodotto raggruppato set smartphone
Giusto perchè siamo in clima natalizio, un altro possibile esempio relativo a questa tipologia di prodotto, è legato alla vendita di un cesto natalizio, dove diamo al cliente, fornendo delle opzioni, di comporlo come più preferisce:

prodotto raggruppato cesto di natale

Configurabile:

Creiamo un prodotto configurabile quando vogliamo vendere un articolo che possiede più combinazioni di attributi. Per esempio nel nostro negozio vendiamo cover per smartphone e ne abbiamo a disposizione di tre colori (Nero, Rosso e Verde) e di due materiali (Plastica Dura e Gomma) differenti.

prodotto configurabile
In questo caso al prodotto configurabile saranno associati i prodotti semplici che rappresentano le possibili combinazioni, per esempio la cover nera di gomma.

Virtuale:

Viene utilizzato quando si vogliono vendere prodotti “immateriali”, come per esempio dei servizi particolari come può essere un’estensione di garanzia per il proprio smartphone.

prodotto virtuale
In questa tipologia di prodotto non viene gestita la spedizione, quindi durante il checkout verrà richiesto solo l’indirizzo di fatturazione.

Scaricabile:

I prodotti scaricabili sono utilizzati per definire prodotti digitali, come per esempio musica, ebook o software. Nel caso del nostro negozio che vende cellulari, potremmo per esempio utilizzare questa tipologia di prodotto per vendere il software per la sincronizzazione tra il cellulare e il nostro pc.

prodotto scaricabile
Anche in questo caso, come per i virtuali, non è gestita la spedizione. A pagamento verificato il cliente riceverà l’archivio contenente il prodotto o il link da cui scaricarlo.

Bundle:

Per poter capire cosa si intende per prodotto Bundle partiamo direttamente da un esempio. Ipotizziamo che il nostro negozio vende computer assemblati, e diamo al cliente la possibilità di selezionare i componenti, per adattarlo alle sue esigenze.

prodotto bundle
Come per i raggruppati e i configurabili, le opzioni sono rappresentate da prodotti semplici.

Ora che abbiamo le idee più chiare su quale tipologia di prodotto creare in base alle nostre necessità, nel prossimo post andremo ad analizzare più nello specifico la prima tipologia di prodotto vista oggi: i prodotti semplici.