CMS per ecommerce: WooCommerce su WordPress

CMS per ecommerce: WooCommerce su WordPress

WooCommerce è uno strumento indicato per chi ha la necessità di realizzare un ecommerce in tempi rapidi senza rinunciare a qualità ed efficienza. Stiamo parlando di un plugin WordPress che permette di far sì che tale CMS diventi una piattaforma di commercio elettronico in tutto e per tutto.

Perfetto anche per gli utenti meno esperti, per coloro che sono privi di conoscenze e competenze dal punto di vista informatico e per chiunque sia intenzionato a evitare consulenze specialistiche in ambito IT, questo add-on si fa apprezzare sia da chi già conosce WordPress sia da chi non l’ha mai utilizzato.

Per chi ha già dimestichezza con la piattaforma, si tratta semplicemente di sfruttare le caratteristiche ben note per ideare e dare il la a un negozio online, sia esso di servizi, di beni digitali o di beni fisici; per chi ancora è poco avvezzo alla piattaforma, invece, si tratta di imparare pochi e semplici accorgimenti, decisamente facili da interiorizzare. Un sito ecommerce con WordPress e WooCommerce, infatti, raggiunge le stesse prestazioni di piattaforme specifiche come Magento o Prestahop, risultando estremamente user friendly.

WooCommerce, per altro, si rivela un plug-in completo (più di WP e-commerce, per esempio), essendo dotato di numerose funzioni ed essendo contraddistinto da una notevole stabilità, e anche per questo alquanto potente. Utilizzarlo è un gioco da ragazzi: è sufficiente installare il plugin e seguire le istruazioni riportate, tenendo comunque conto dei requisiti indispensabili (supporto fsockopen, modulo mod-rewrite Apache per i permalink attivo, PHP 5.2.4 o superiore, supporto CURL e SOA per specifiche estensioni, MySQL 5.0 o superiore). Occorre, inoltre, che la versione installata di WordPress sia almeno 3.5: in caso contrario, comunque, è sufficiente adeguarsi effettuando l’aggiornamento per poi proseguire con il set-up.

L’installazione avviene in maniera automatica spostandosi nel backend amministrativo di WordPress dal repository: bisogna cliccare su Plugin e su Aggiungi nuovo; quindi, dopo avere digitato WooCommerce nel campo di ricerca, è sufficiente cliccare su Cerca Plugin per confermare l’inserimento. Una volta comparsi i risultati, cliccando su Installa adesso e su Ok si dà il via all’installazione.

Per iniziare a usare WooCommerce si deve cliccare su Attiva Plugin. Sullo schermo compaiono, a questo punto, due messaggi: in alto il primo dà il benvenuto (Sei quasi pronto per iniziare a vendere) e domanda all’utente se vuole installare le pagine di prova o saltare la configurazione; in basso il secondo avvisa che il plugin che è stato installato è incompatibile con il tema (Se si riscontrano problemi di layout si prega di leggere la nostra guida per l’integrazione o scegli un tema WooCommerce). Non è detto che questo messaggio sia sempre presente: in ogni caso, se c’è, per rimediare all’inconveniente basta cambiare il tema selezionato in WordPress, oppure consultare la guida di integrazione con il tema presente cliccando su Theme Integration Guide.

Dal punto di vista pratico, WooCommerce si fa apprezzare per la possibilità di usare l’applicazione di coupon per sconti, per la possibilità di configurare Paypal e diverse carte di credito come sistemi di pagamento. E’ bene porre l’accento, comunque, anche sui pochi aspetti negativi: oltre alla già citata incompatibilità con il tema di WordPress, che per altro può essere facilmente superata, va detto che l’inserimento dei diversi prodotti nel negozio non avviene in automatico, ma va eseguito a mano. Non è detto, comunque, che questo sia per forza di cose un problema: dipende dalle singole esigenze e necessità e dalle specifiche preferenze degli utenti.