Guida Ecommerce Natale: posizionarsi su Google (3)

Guida Ecommerce Natale: posizionarsi su Google (3)

Oggi affrontiamo un argomento fondamentale per ogni ecommerce, che assume ancora più importanza durante il periodo natalizio: il posizionamento su Google e sugli altri motori di ricerca. Un buon posizionamento si può ottenere grazie alle ottimizzazioni SEO e grazie alla gestione di campagne Google AdWords.

Partiamo da un dato: il 30% dei consumatori inizia gli acquisti per i regali di Natale prima del giorno di Ognissanti! Per questo è di vitale importanza preparare al meglio e, soprattutto, per tempo il proprio ecommerce seguendo tutti gli step della nostra guida.

L’approccio SEO con cui ci si avvicina al Natale è uno degli aspetti maggiormente influenti sul successo della campagna invernale se non addirittura il più importante. Le ottimizzazioni infatti andranno a migliorare o peggiorare il posizionamento dello store online nelle pagine dei risultati delle ricerche degli utenti. Per risultare più in alto dei concorrenti è importante realizzare un lavoro completo e preciso.

Quali sono quindi le azioni da intraprendere per ottimizzare al meglio il proprio ecommerce?

Analisi

Per prima cosa è importante affidarsi a dati già disponibili dalle precedenti campagne natalizie ed evitare di partire da zero:

  • analizzare quali sono le landing page con i risultati migliori e replicare gli accorgimenti utilizzati anche in quelle del periodo invernale;
  • identificare le schede prodotto di successo e sfruttarle per qualche offerta per attirare le attenzioni di chi è sempre alla ricerca di un’occasione speciale;
  • rielaborare le parole chiave per utilizzarle in un contesto natalizio: in questo modo si guadagneranno visite senza andare a penalizzare il ranking.

Gestione ottimizzazioni SEO

Il blog legato al portale ecommerce può essere una vera e propria miniera d’oro in termini di indicizzazione e per l’indirizzamento del traffico utente verso lo store:

  • pianificare con sufficiente anticipo post relativi al Natale definendo un calendario di pubblicazione in modo da potersi concentrare sulle vendite nel periodo più “caldo”;
  • dedicare un post alle promozioni principali, ai best seller e ai prodotti che si vuole maggiormente pubblicizzare; in questo modo oltre a fornire informazioni importanti agli utenti si creeranno contenuti ottimizzati per i motori di ricerca;
  • creare una guida all’acquisto con link ai singoli prodotti per indirizzare il traffico; una buona idea è quella di regalare un gadget a chi condivide sui social;
  • per identificare cosa è più popolare online Google Keyword Tool e Google Trends sono degli importanti alleati.

“Content is the king”: vero, ma solo se quel contenuto è unico. È importante quindi realizzare contenuti ad hoc e pertinenti con il campo in cui l’ecommerce si posiziona.

Non potevano certo mancare i meta-tag, utilissimi ai fini dell’ottimizzazione SEO:

  • meta-title home page: dovrebbe includere il nome del sito ed una keyword primaria; il tutto in 60-70 caratteri;
  • meta-description home page: una descrizione chiara e concisa (massimo 160 caratteri) che attiri l’attenzione degli utenti che trovano il risultato nelle SERP;
  • meta-title scheda prodotto: dovrebbe includere la keyword legata a quel prodotto;
  • meta-description scheda prodotto: vengono mostrate dai motori di ricerca e quindi devono convincere gli utenti ad entrare nel portale (magari riportando le offerte speciali legate a quel prodotto).

La parte più importante delle pagine prodotto è la descrizione. Questa infatti, oltre a “lavorare per noi” dal punto di vista SEO (grazie all’utilizzo delle keyword), deve catturare l’attenzione del potenziale cliente ed invogliarlo ad acquistare il prodotto. Un utente felice potrebbe anche lasciare una recensione positiva!

Gestione campagne AdWords

Sfruttare le potenzialità di Google AdWords per creare campagne dedicate alle vacanze invernali:

  • utilizzare keyword dedicate per avvicinare il pubblico;
  • adattare parole chiave, testi e landing page al tema natalizio dello store;
  • impostare i budget in anticipo ed assicurarsi che i pagamenti delle campagne avvengano senza intoppi;
  • sfruttare il tracking delle conversioni e Google Analytics per valutare l’efficacia delle keyword e per capire come gli utenti interagiscono con il portale;
  • creare nuovi ads mano a mano che la stagione invernale avanza concentrandosi sui messaggi che coinvolgono maggiormente gli utenti;
  • utilizzare il calendario automatico per pianificare inizio e fine delle campagne.

La gestione di campagne AdWords ci permetterà di farci trovare dagli utenti su Google anche se le nostre ottimizzazioni SEO non avranno sortito i risultati sperati. Gestendo correttamente le campagne a pagamento, infatti, potremo posizionarci tra i primi risultati di Google in breve tempo, ricordandoci di tenere sempre monitorati spesa e conversioni.

Certamente le keyword devono essere scelte in proprio, ma dare uno sguardo a ciò che fa la concorrenza può essere un ottimo modo per migliorare la propria strategia e ottenere dei risultati ancora migliori.

Per riuscire ad ottenere i risultati sperati è di fondamentale importanza iniziare a lavorare sul Natale con largo anticipo perché le ottimizzazioni SEO necessitano anche di mesi per essere “digerite” da Google. Gestire il tutto anticipatamente, inoltre, ci eviterà di dover fare tutto negli ultimi giorni disponibili, quando tutto l’impegno dovrebbe essere dedicato agli utenti che acquistano.