M2E Pro, l’integrazione tra Magento e Amazon avrà un canone mensile

M2E Pro, l’integrazione tra Magento e Amazon avrà un canone mensile

M2E Pro è il modulo della società ESS-UA che utilizza lo staff di Artera per realizzare le integrazioni di Magento con eBay e Amazon, permettendo ai clienti di vendere i prodotti del loro e-commerce anche su queste due piattaforme. Grazie a questo modulo si ha infatti la possibilità di avere sincronizzati i prezzi e le giacenze in magazzino di tutti i prodotti che si vogliono vendere nei marketplace e di gestire gli ordini provenienti da queste piattaforme esattamente come dei normali ordini effettuati sul proprio e-commerce, tramite l’area amministrativa di Magento.

Il modulo è fornito gratuitamente da novembre del 2011 quando offriva solamente l’integrazione con eBay, che rimarrà gratuita finché l’attuale accordo di partnership tra ESS-UA e eBay rimarrà attivo. Gli altri marketplace a cui è possibile collegarsi con il modulo sono i seguenti:

  • Amazon (attiva da agosto 2012)
  • Rakuten.com (Rakuten USA) (attiva da febbraio 2013)
  • Play.com (Rakuten UK) (attiva da maggio 2013)

Queste integrazioni sono state fin’ora gratuite perché ancora in versione Beta (non in termini di stabilità delle funzioni esistenti, ma in termini di completezza) e negli ultimi mesi sono state introdotte nuove funzionalità per rendere il modulo sempre più completo per questi marketplace. Nel momento in cui sarà rilasciata la versione definitiva di queste tre integrazioni, ovvero in una data ancora da stabilirsi del prossimo autunno, verrà introdotto un canone di abbonamento mensile.

Sul sito del modulo M2E Pro non si fanno ancora indiscrezioni sull’ammontare del canone, ma si precisa che probabilmente sarà il più basso tra i servizi simili in commercio e che probabilmente sarà stabilito in base ai volumi di vendita. Viene in ogni caso promesso ai clienti che il prodotto in questione sarà il più competitivo sul mercato sia in termini di prezzo che in termini di funzionalità.

La società ESS-UA assicura infine la notifica a tutti i clienti almeno 45 giorni prima dell’introduzione del canone.