Chiarimenti e delucidazioni sull’email marketing

Chiarimenti e delucidazioni sull’email marketing

Il marketing non è certo nato grazie ad internet. I mega-cartelloni pubblicitari ed i volantini distribuiti nelle cassette delle lettere sono stati per lunghissimo tempo il miglior strumento a disposizione delle aziende per farsi pubblicità e per cercare di attrarre potenziali clienti. L’avvento di internet ed in particolare della posta elettronica ha semplificato e velocizzato notevolmente il “processo pubblicitario”, grazie anche all’email marketing.

I vantaggi dell’email marketing, ovvero l’insieme di metodi e strategie marketing basate sull’invio di messaggi email, sono molti:

  • è meno costoso del corrispondente cartaceo;
  • è istantaneo o quasi e permette di recapitare il messaggio in pochi secondi;
  • permette analisi approfondite relativamente a disiscrizioni, conferme di ricezione, tassi di apertura, vendite derivate, eccetera;
  • consente di eseguire test A/B per analizzare quale tipologia di messaggio ha più successo;
  • più della metà degli utenti in rete legge la posta elettronica.

L’email marketing è di gran lunga lo strumento di emarketing più utilizzato e che garantisce il miglior ritorno sull’investimento (ROI). Uno studio effettuato dalla Direct Marketing Association ad inizio 2014 ha evidenziato come per ogni dollaro speso l’email marketing porti un ritorno di circa 40$, gli annunci a pagamento circa 22$, i social network circa 13$ mentre il mobile solamente 10$.

L’email marketing però comprende diverse tipologie di invio con obiettivi totalmente differenti:

  • Le newsletter sono messaggi di posta elettronica inviati ad utenti che hanno scelto di registrarsi su un portale web e ricevere comunicazioni di tipo commerciale. In questo caso il messaggio avrà lo scopo di proporre al cliente servizi, vantaggi e promozioni riservate ai soli utenti registrati cercando di instaurare con essi un più stretto rapporto.
  • I messaggi DEM (Direct Email Marketing) sono invece inviati verso un numero molto elevato di contatti inseriti in database profilati. La profilazione avviene nel momento della registrazione su un portale quando l’utente, indicando i propri interessi ed i propri hobby, acconsente a ricevere comunicazioni di tipo commerciale da aziende terze. Gli invii DEM hanno quindi l’obiettivo di contattare potenziali clienti che potrebbero scegliere di acquistare prodotti e servizi pubblicizzati nel messaggio senza aver in precedenza avuto contatti con un’azienda.

Indipendentemente dalla metodologia scelta è di fondamentale importanza realizzare contenuti diretti ed accattivanti che catturino l’attenzione del lettore e che lo portino ad interagire con il portale dell’azienda. Per riuscire in questo intento è anche importante creare grafiche personalizzate e studiate nei minimi dettagli per massimizzare l’impatto visivo del messaggio. Per realizzare un messaggio che colpisca davvero l’utente è quindi indispensabile rivolgersi a professionisti del settore che riescano a trovare le migliori soluzioni per ottenere il massimo del risultato.