Più passa il tempo e più Gmail migliora e ci propone nuove features per ottimizzare la gestione di tutti i messaggi che ogni giorno riceviamo. Ultimo importante aggiornamento l’utilizzo delle tab nella cartella Inbox.

Le nuove schede nella inbox di Gmail

Per chi non ci avesse ancora fatto caso, Google ora divide i messaggi in entrata tra “Principale”, “Social” e “Promozioni” con la possibilità di visualizzare anche le tab “Aggiornamenti” e “Forum”. Ognuna di queste suddivisioni della posta in arrivo ha una precisa funzione:

  • Social”, ad esempio, raccoglie i messaggi in arrivo direttamente dal social network di BigG ma anche di tutti gli altri (Facebook, Twitter, Instagram …).
  • “Promozioni” raccoglie tutte le comunicazioni di Groupon, le newsletter a cui siamo iscritti e simili, comprese le offerte di Google.
  • “Principale”, come dice il nome stesso, contiene tutti i messaggi non promozionali e non sociali (quindi non compresi nelle categorie precedenti).

Ovviamente queste nuove categorie non si sovrappongono alle nostre etichette faticosamente impostate, ma si affiancano ad esse e sono visibili da mobile solamente utilizzando l’applicazione Gmail dedicata.

Il colosso di Mountain View non considera i propri algoritmi infallibili e, quindi, ci lascia la possibilità di modificare la tab di destinazione di un messaggio insegnando così alla nostra casella di posta come comportarsi. Se inoltre siete più “old-style” e preferite avere i vostri i messaggi tutti in “Posta arrivata” allora semplicemente cliccando sul “+” a lato delle tab potete disabilitarne la visione per tornare alla precedente visualizzazione.

Le funzionalità di Gmail che non conoscevi

Ora che sappiamo come funziona la nuova categorizzazione di Gmail, siamo certi di saper usare al meglio la nostra casella di posta? Di seguito un elenco delle funzionalità di Gmail che non tutti conoscono. Ecco cosa si può fare:

  • Ordinare i messaggi in arrivo, oltre che in base alla data di ricezione, anche in base all’importanza assegnata.
  • Impostare l’inbox come una casella email prioritaria.
  • Impostare una risposta automatica (ad esempio in caso di assenza dal lavoro per un periodo prolungato).
  • Comporre la firma da apporre al termine di ogni messaggio che inviamo.
  • Utilizzare i simboli per raggruppare i nostri messaggi (non esiste solo la stellina gialla che conosciamo tutti, ma ci sono ben 12 simboli differenti!).

Per maggiori informazioni su ognuna di queste impostazioni personalizzate potete leggere l’articolo su Tom’s Hardware.

Esiste poi la sezione Labs che è composta da moltissimi AddOn di Gmail disponibili per personalizzare al meglio la nostra casella. Tra i tanti per la visualizzazione e la gestione dell’inbox, segnaliamo Cloudy che permette di integrare moltissimi servizi di online storage per gestire al meglio gli allegati delle nostre email.

Chicche di Gmail per gli utenti più smaliziati

Per i patiti della tastiera che farebbero volentieri a meno di staccare le loro dita dai tasti consigliamo una lettura approfondita di questo documento in cui BigG raccoglie tutte le scorciatoie da tastiera (attivate di default o attivabili a discrezione dell’utente) con cui utilizzare Gmail. Si va dalla creazione di un nuovo messaggio all’archiviazione con passaggio alla successiva email.

Infine un trick molto utile se siete fissati con la sicurezza: se si clicca su “dettagli” (in basso a destra nella posta in arrivo) è possibile visualizzare gli ultimi accessi effettuati alla nostra casella di posta con indicato l’indirizzo IP, l’orario e il tipo di accesso. Se siete maniaci del controllo da questa schermata potete anche terminare sessioni eventualmente rimaste aperte su altri dispositivi.

Google va avanti e ci dà sempre più strumenti utili per gestire al meglio i nostri dati, siano essi privati o lavorativi. Imparare ad usare questi strumenti è ormai requisito fondamentale per vivere nell’era digitale!