Guida cPanel: controllare e gestire il proprio hosting

Guida cPanel: controllare e gestire il proprio hosting

Grazie alla diffusione sempre maggiore dei software CMS è sempre più facile realizzare in poco tempo siti web e portali ecommerce. Spesso capita però che gli amministratori si occupino solamente di contenuti (nel caso di siti web) e vendite (nel caso di store online) trascurando la gestione dell’hosting.

Lasciare completamente in mano al provider l’amministrazione dell’hosting può essere di grande aiuto se il fornitore del servizio dispone di tecnici preparati. In caso contrario si può incorrere in problematiche di diverso tipo che vanno dal pagamento di cifre esorbitanti per operazioni di pochi minuti effettuate sul server fino al danneggiamento del portale web o alla perdita di dati importanti.

Quello che la maggior parte dei proprietari di siti internet non sa è che spesso i provider utilizzano ed installano strumenti avanzati per la gestione a 360° dell’hosting. Grazie a questi strumenti gli amministratori possono gestire in modo autonomo ogni aspetto del proprio portale web e controllare le statistiche principali. In questo modo i provider lasciano piena libertà di azione garantendo al tempo stesso elevati livelli di sicurezza.

Uno dei migliori pacchetti in questo ambito è senza ombra di dubbio cPanel, distribuito da cPanel Inc. (con licenza proprietaria) ed installabile su Red Hat Enterprise Linux, CentOS, FreeBSD e Windows Server 2008. La grande forza di cPanel, oltre alla vasta disponibilità di strumenti avanzati per la gestione dell’hosting, è la facilità di utilizzo. Non è infatti necessario essere un addetto del settore per poter utilizzare le funzionalità che questo pannello di controllo mette a disposizione. Grazie a cPanel gli amministratori possono effettuare modifiche in proprio senza doversi rivolgere al provider o ad un tecnico esterno, con un conseguente risparmio in termini di tempo e di denaro.

Grazie all’interfaccia semplice ed intuitiva di cPanel è possibile:

  • gestire i file: trasferimento FTP e impostazione dei backup;
  • creare, impostare e gestire account FTP con permessi differenti;
  • gestire i servizi relativi ai database (phpMyAdmin, MySQL ecc.);
  • gestire in autonomia domini, sottodomini, alias e redirect dell’hosting;
  • amministrare le caselle email collegate al sito: webmail, forwarders e autoresponders;
  • importare indirizzi email, impostare filtri e gestire mailing list;
  • gestire il blocco degli indirizzi IP ed amministrare gli accessi SSH;
  • configurare i moduli software;
  • impostare cron e gestire le pagine di errore;
  • controllare i log relativi alle attività sull’hosting ed agli eventuali errori;
  • …e molto altro ancora.

Nelle prossime settimane vedremo in modo approfondito quali sono le funzioni essenziali che ogni amministratore di un sito web dovrebbe conoscere per poter gestire in totale libertà ed in tutta sicurezza il proprio hosting.

Questi gli argomenti che andremo ad affrontare nella guida cPanel:

  1. Gestione delle preferenze
  2. Gestione email
  3. Analisi e file log
  4. Gestione documenti
  5. Amministrazione domini
  6. Management dei database
  7. Gestione della sicurezza
  8. Pacchetti software
  9. Strumenti avanzati