Le tendenze attuali nello sviluppo web

Il web design ed il web development rappresentano criteri progettuali in continua evoluzione: nuovi concetti e nuovi prodotti nascono e prendono forma quotidianamente per “soddisfare” i vari bisogni dell’utente.

All’inizio furono i siti statici, creati in modo visuale ed in semplice html tabellare, a spianare la strada alla diffusione informativa in rete; oggi i siti statici sono stati quasi completamente accantonati in favore di siti dinamici (cms, blog, forum ecc) dove le informazioni ed i contenuti possono venire prodotti e caricati direttamente dall’utente medio, in maniera agevole e senza intervenire nel codice del sito o dell’applicazione.

All’alba del web 3.0, il “punto focale” della rete internet si sta consolidando su un unico obiettivo: creare informazioni.

Cosa significa? significa contenuti di vario tipo freschi ed aggiornati;  informazioni e news in tempo reale; community e progetti editoriali indipendenti; agevole scambio di dati: tutto in modo rapido e facile.

Gli sviluppatori ed i web designers si sono dovuti adattare a questi cambiamenti, cominciando un aggiornamento (ed una migrazione) delle loro conoscenze.

Inutile negarlo: oggi un classico sito vetrina, statico e con le classiche 5 pagine, potrebbe non avere più molto senso in quanto l’utente è sempre “a caccia” di concetti ed informazioni nuove.

Ma allora quali sono oggi le tendenze dello sviluppo web? ovviamente variano a seconda del progetto che si decida di creare ma, più in generale, possiamo dire che l’attuale pensiero si sta riversando tutto sul modello CMS (content management system – sistema di gestione dei contenuti) preconfezionato, oramai, sotto varie sfumature, uno dei modi più usati per creare siti web.

NB: precisiamo che quanto affermato, ovviamente, non vale per tutti, ma segue una linea di tendenza generale.

La diffusione e la possibilità di espansione di diversi script open-source quali joomla, drupal, wordpress ecc hanno contribuito ulteriormente al rafforzamento di questa teoria.

E quali sono le categorie maggiormente coinvolte nel pensiero produttivo? sicuramente blogsnetwork di blogs e portali dedicati alle inserzioni di varia natura merceologica e commerciale. Anche le community online ( forum, social networks  ecc) stanno prendendo sempre più piede. Forum e community online sono particolarmente importanti per creare interesse, tramite opinioni  e scambio di informazioni, attorno ad un determinato prodotto.

E per ciò che concerne le tecnologie ed i tools di sviluppo? altro argomento interessante: possiamo affermare che la tecnologia madre di sviluppo online è sempre di più quella che ruota attorno alla piattaforma LAMP costituita  linguaggio php, dal database mysql e dal server apache, tecnologie open source libere ed accessibili a tutti

Grandi colossi digitali come Yahoo o Facebook basano la loro infrastruttura su questo prodotto. Questo significa che non solo i piccoli progetti possono essere sviluppati con soluzioni libere e gratuite, ma anche applicazioni enterprise che elaborano quotidianamente grandi mole di dati.

Sia chiaro: non è detto che gli atri linguaggi (c#, ruby o java server pages) debbano venire (o verranno) accantonati; ogni azienda adotta i servizi o le soluzioni che ritiene migliori.

In conclusione, abbiamo capito che la parola chiave è “informazione“: informazione che varia dalle news agli articoli, fino ad arrivare alle directory di aziende e servizi.