Cos’è Visual Basic e come si è evoluto negli anni?

Cos’è Visual Basic e come si è evoluto negli anni?

Visual Basic, a cui spesso si fa riferimento con la sigla VB, è un linguaggio di programmazione event driven che mette a disposizione strumenti per sviluppare siti in maniera pratica e semplice anche se si ha un’esperienza limitata in materia.

La parola Visual si riferisce al metodo impiegato per generare l’interfaccia grafica che gli utenti visualizzano, mentre la parola Basic indica il linguaggio di programmazione omonimo (che l’acronimo di Beginners All-Purpose Symbolic Instruction Code): si tratta del linguaggio più comune e più usato di sempre nella storia della programmazione, che consente di dare vita a programmi anche con poche funzionalità.

Nel linguaggio Visual Basic, tutti gli oggetti del linguaggio possiedono eventi, metodi e proprietà, con controlli e moduli:

  • quando si parla di proprietà, si ha a che fare con gli attributi di un oggetto
  • i metodi, invece, possono essere considerati come le azioni
  • gli eventi, infine, possono essere definiti come risposte

Un oggetto del linguaggio può essere paragonato a un qualsiasi oggetto concreto. Per fare un esempio, anche un palloncino dispone di eventi, metodi e proprietà. Le proprietà, si è detto, sono attributi: quelle di un palloncino, quindi, sono il colore, il diametro e l’altezza, ma anche la durata. Come si può vedere, si tratta sia di attributi visibili che di attributi non visibili. Per quel che riguarda i metodi, nel caso di un palloncino corrispondono alle azioni che si possono eseguire: per esempio lasciarlo volare via, sgonfiarlo o gonfiarlo. A proposito degli eventi, infine, essendo delle risposte sono semplici reazioni ad altre azioni: se un palloncino si buca, si sgonfia.

Tra le caratteristiche di Visual Basic, vale la pena di mettere in evidenza l’accesso ai database molto pratico e l’ambiente di lavoro RAD, che consente di realizzare qualsiasi tipo di interfaccia GUI, anche le più elaborate, in tempi brevi. Da notare, inoltre, la semplicità di utilizzo, che deriva dal fatto che non vengono impiegate le formalità di punteggiatura che sono tipiche della maggior parte degli altri linguaggi.

Visual Basic è un linguaggio di programmazione dalle origini antiche – sempre in termini informatici – visto che la prima versione, Visual Basic 1.0 per Windows, risale al mese di maggio del 1991. Nel corso degli anni, poi, si sono succeduti Visual Basic 1.0 per DOS, Visual Basic 2.0, Visual Basic 3.0, Visual Basic 4.0, Visual Basic 5.0 e Visual Basic 6.0.

Occorre precisare anche i punti deboli di Visual Basic: per esempio, molti programmatori esperti lo criticano in quanto non ne apprezzano il linguaggio eccessivamente semplice; inoltre, non sono disponibili diverse caratteristiche che si ritrovano in altri linguaggi, come per esempio Java. Sono disabilitate, poi, alcune funzionalità come la dichiarazione obbligatoria delle variabili e la verifica del cast dei dati: ciò è dovuto alla necessità di favorirne uno sviluppo veloce. Insomma, da un lato Visual Basic è facile da usare, ma dall’altro i programmi che vengono realizzati in questo modo possono presentare degli errori causati dall’assenza di controlli.

La natura semplice, pertanto, è al tempo stesso il punto di forza e il difetto principale di Visual Basic: consente ai programmatori esperti di sviluppare applicazioni molto velocemente e ai programmatori meno esperti di avere a che fare con una curva di apprendimento non eccessiva; anche le applicazioni possono essere integrate con facilità con le basi dati. D’altro canto, la ricerca degli errori può essere complicata o ostacolata dalla possibilità di disabilitarli.

Con l’uscita del framework .NET, Microsoft ha introdotto una nuova versione di VB, Visual Basic .NET, un nuovo linguaggio che integra le classi del framework .NET mantenendo una sintassi simile a quella di Visual Basic. Questo ha colmato tutte le carenze descritte in precedenza, ma ha reso Visual Basic .NET un linguaggio più complesso del suo predecessore.

Il compilatore per Visual Basic .NET è scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale di Microsoft. Il linguaggio è inoltre supportato – insieme a C, C++, C#, F#, e ASP .Net – da Visual Studio, un ambiente di sviluppo integrato sviluppato da Microsoft, che permette la realizzazione di siti, applicazioni, eccetera.