Contenuti di qualità, ma soprattutto leggibilità del testo

Contenuti di qualità, ma soprattutto leggibilità del testo

Creare un contenuto di qualità è, come abbiamo visto nei precedenti articoli sul tema, una prerogativa anche in ambito SEO. Tuttavia è bene tenere in considerazione anche la leggibilità del testo, infatti più un contenuto è leggibile, più utenti saranno attratti dall’articolo e dal blog su cui è pubblicato.

Quali sono quindi, le caratteristiche che un testo dovrebbe avere, per raggiungere un buon livello di leggibilità? Iniziamo con il dire che più lungo è il testo più accorgimenti sarebbe utile usare, mentre se un testo è di circa 400 parole (come questo post), basteranno pochi elementi per renderlo più leggibile.

Per prima cosa, pensiamo a dividere il testo in paragrafi: è bene concentrare i concetti più significativi nei primi, proprio sotto al titolo. Inoltre è necessario non scrivere sezioni lunghissime, ma preferire periodi più frequenti e concisi. All’interno di essi evidenziamo le parole chiave con il grassetto, e utilizziamo le citazioni.

“Le citazioni andrebbero messe in risalto con un layout dedicato, in quanto attirano l’attenzione del lettore.”

L’inserimento di contenuti testuali sotto forma di link, aiuta il lettore ad approfondire l’argomento trattato e rende l’articolo molto interessante ai suoi occhi.

Non dimentichiamo di usare titoli e sottotitoli

In questo caso, per spezzare la monotonia di un testo tutto scritto in un unico blocco, usiamo caratteri e colori diversi. Per quanto riguarda i caratteri, ad ogni modo, consiglio di non essere troppo originali: nella mia esperienza da utente, a volte ho avuto difficoltà a leggere blog con font troppo elaborate! Diverso è invece l’uso di caratteri speciali, consentiti, anzi consigliati per una maggiore leggibilità del testo.

Quando scriviamo un qualsiasi post, è quasi d’obbligo inserire almeno un’immagine con didascalia. Se la prendete da altri siti, citatene la fonte: se veniste contattati dal proprietario comunque, se non ne gradisce l’uso, rimuovetela. Se invece decidete di utilizzare una foto scattata da voi o un’ infografica, quando la caricate, accertatevi di averla salvata con un nome comprensibile: i motori di ricerca preferiscono infatti un name riconoscibile piuttosto che “0032.jpg”!

Immagine con didascalia
Immagine con didascalia

Un ultimo ottimo modo per rendere più leggibile la vostra pagina, è sicuramente quello di usare gli elenchi puntati, proprio come quando sistemavamo gli appunti a scuola:

  • il testo risulta più comprensibile;
  • l’elenco rende il lettore più attento.