Nel mondo SEO, delle web strategy e del web marketing, possono ricoprire un ruolo decisivo, gli strumenti di notifica mail come Google Alert. Se ben impostati e configurati, permettono di reperire un’elevata quantità d’informazioni che potremo utilizzare per valutazioni, correzioni e pianificazioni delle nostre strategie di web marketing e campagne SEO.

Per lavorare al meglio, esistono diverse applicazioni che possono fare al caso nostro. Google Alert è quello più conosciuto, è gratuito e non ha limitazioni. Ci sono poi altri strumenti egualmente efficaci come Fresh Web Explorer, Tracker, Talk Walker e Mention che possono essere molto utili in alcuni ambiti di ricerca.

Gli operatori da usare

Per configurare gli avvisi sui vari strumenti a disposizione, occorre utilizzare alcuni operatori. Più nello specifico quelli riportati qui sotto funzionano tutti con Fresh Web Explorer. Per gli altri solo una parte.

  • link: inserendo un URL specifico da monitorare, vengono inviate mail di notifica per ogni contenuto che contiene il link all’URL specificato;
  • RD: da utilizzare per ricevere notifiche nel caso in cui vengano pubblicati contenuti puntanti ad un determinato dominio;
  • SD: utilizzato per ricevere notifiche sulle pubblicazioni che puntano ad un sottodominio specificato;
  • TLD: si utilizza questo operatore per ricevere notifiche solo da determinate estensioni di dominio (per esempio TLD:IT indica che vuoi ricevere notifiche solo per contenuti che ti interessano pubblicati su siti in italiano);
  • site: specificando un sito, una root o un sottodominio, le notifiche inviate riguardano solo ciò che è stato specificato;
  • “lorem ipsum”: Viene utilizzato quando si vuole ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un contenuto uguale a quello riportato fra virgolette.

Casi d’uso

Riportiamo qui di seguito alcuni casi d’uso tra i più comuni in modo da rendere più chiaro il funzionamento delle notifiche via mail:

  • Viene linkato un competitor e non voi: si può impostare un alert per ricevere una notifica ogni qualvolta un competitor viene linkato al vostro posto. In questo caso si possono configurare le notifiche con RD:concorrente.it-RD:miodominio.it.
  • Il vostro brand viene utilizzato, ma non venite linkati: in questo caso viene inviato un alert ogni volta che il tuo brand viene menzionato, ma non linkato. Volendo potresti chiedere così che venga aggiunto un link alla tua pagina migliorando la tua strategia di link building. Si possono usare i comandi: “miobrand”-RD:miodominio.it.
  • Vengono utilizzate le vostre keyword, ma non venite linkati: verificare le fonti che utilizzano le keyword che avete scelto è un’ottima opportunità e per questo compito si può utilizzare il comando “miakeyword”-RD:miodominio.it.
  • Un competitor crea contenuti su un sito dove dovreste comparire anche voi: si può monitorare la situazione su un sito o un blog ricevendo una notifica ogni volta che un competitor effettua pubblicazioni per il segmento di business di vostro interesse. Si può utilizzare il comando site:sitodiriferimento.com eventualmente specificando anche la keyword che si vuole monitorare.
  • Volete verificare i link provenienti da altre regioni geografiche: l’utilità di monitorare link provenienti da altre regioni geografiche è indiscussa per chi desidera espandere il proprio business all’estero o per chi desidera tenere sotto controllo le attività dei competitors in altre nazioni. Si possono facilmente configurare delle mail di notifica usando un comando del tipo: RD:concorrente.it TLD:.co.uk. Contando le notifiche email che riceverete potrete, ad esempio, valutare se c’è abbastanza raggio di manovra per lanciarvi su un nuovo mercato.
  • Ricevete un link al vostro sito: si possono configurare gli strumenti di notifica mail per comunicare ogni volta che il vostro sito riceve un link.
  • State cercando blog importanti per il vostro business: la ricerca di spazi di pubblicazione conosciuti ed importanti è fondamentale per chi vuole affermare il proprio business. Si possono ricevere comunicazioni riguardo blog che parlano di argomenti affini al vostro business.
  • Volete individuare sul web risorse e dati di cui offrire una versione migliore: le notifiche email possono riguardare anche aggiornamenti sulle pubblicazioni online che contengono link a risorse e dati di cui avete pubblicato versioni migliori. Si possono proporre così le vostre pubblicazioni all’autore del pezzo.

E voi usate già Google Alert o un altro di questi strumenti? Cosa tenete monitorato?