Google Caffeine e l’evoluzione del web

“We’ve built Caffeine with the future in mind”. Quando una frase come questa compare alla fine di un post su uno dei blog di Google… c’è da crederci.
Qualche giorno fa Google ha annunciato la pubblicazione del nuovo motore di indexing “Caffeine” che provvederà agli utenti contenuti internet in modo più veloce rispetto al motore precedente.

google-caffeine-l-indicizzazione-volta-pagina-1

Come Funziona

Con il metodo “vecchio” effettuando una ricerca “su Internet” attraverso Google di fatto si stavano ricercando informazioni contenute nel database di Google. Grazie a Caffeine l’aggiornamento dell’indice sarà continuo e molto più veloce del metodo precedente e garantirà all’utente contenuti molto più aggiornati.

Fino ad ora il database (come si vede in figura) era suddiviso in una serie di strati che venivano aggiornati periodicamente (quelli ritenuti più importanti in modo più frequente degli altri). Ora, con Caffeine, il database di Google verrà aggiornato in modo continuo ed ogni novità riscontrata verrà subito inserita nel motore di ricerca e resa disponibile agli utenti istantaneamente.

Google ha stimato che ogni secondo Caffeine stia processando centinaia di migliaia di pagine aggiungendo informazioni al proprio database per centinaia di miglia di GigaByte ogni giorno. Numeri veramente spaventosi…

Google e la velocità del Web

Le intenzioni di Google sono assolutamente chiare. Dopo aver annunciato l’importanza della velocità di caricamento di un sito ora si passa alla velocità di indicizzazione e di presentazione dei contenuti. La volonta è quella, da un lato, di premiare i siti veloci, efficienti che pubblicano nuovi contenuti frequentemente e con regolarità, dall’altro quella di avvicinarsi sempre di più ad un modello di “live search” di internet per dare la possibilità all’utente di raggiungere istantaneamente tutte le novità pubblicate sul web.

“With the future in mind”: Caffeine è stato costruito per stare dietro e prevedere le nuove tecnologie del web 2.0 che permettono a chiunque la pubblicazione continua di post, tweet, video e immagini ed inevitabilmente porterà webmaster e esperti SEO a cambiare le strategie di ottimizzazione dei propri siti. Contenuti sempre nuovi e prestazioni sono e saranno sempre di più le chiavi del successo di un sito sui motori di ricerca.