Creare un profilo Google Plus vincente in 4 step

Creare un profilo Google Plus vincente in 4 step

Google Plus è il social network di Google che, così come ci ricorda Salvatore Russo nel suo libro “Scopri Google Plus e conquista il web”, è meglio definire social layer perché composto da tantissimi strumenti e opportunità che implementano la tua presenza online. Ti basti pensare che gli stessi accessi che utilizzi per entrare nel tuo profilo Google Plus (cioè la tua mail Google e la password) sono le stesse che ti fanno accedere a Google Drive, Youtube, Maps… sei insomma nel mondo Google!

Torniamo però a Google Plus che, poverino, danno per spacciato ogni giorno perché non viene capito, non si comprende (e invece è super abitato!). A mio avviso il perché è molto semplice: ciò che non si conosce (o non si vuole conoscere) è difficile. Molti si approcciano a Google Plus allo stesso modo di altri social network come ad esempio Facebook: quale errore! Ogni social media ha al suo interno dinamiche comunicative differenti. Google Plus è differente e se comincerai ad utilizzarlo vedrai che ben presto ti restituirà molto in termini di visibilità e contatti.

4 step per avere successo in Google Plus

Dove concentrarsi per impostare una corretta strategia fin dall’inizio? Stiamo parlando di step basilari e fondamentali:

  1. Compila il profilo, tutto. Sei in Google, ricordi? Più inserirai termini e parole precise che definiscono chi sei e cosa fai più la ricerca sarà favorita. Ma solo in Google Plus? No, anche sul motore di ricerca Google!
  2. Pubblica contenuti coerenti e interessanti con parole chiave: ogni post che pubblichi Google lo legge come un link e ne indicizza il testo posizionandolo nella SERP. Questo significa che se tu hai scritto un contenuto interessante sarà potenzialmente ricercabile grazie alle parole chiave che hai inserito, anche da chi fa una ricerca in Google.
  3. Imposta le cerchie: in Google Plus tu aggiungi un account e lo inserisci in una o più cerchie di interesse. La stessa persona può far parte di più cerchie e all’utente arriva solo una notifica generica del tipo “Rosa ti ha inserito nelle cerchie”. Ad esempio un contatto professionale che per me è anche amico sarà inserito in due cerchie. Perché? Perché selezionando solo una specifica cerchia potrai andare a leggere solo i contenuti pubblicati dagli utenti che tu hai inserito li: un giorno potrei andare a leggere cosa pubblicano i miei amici; un altro quello che pubblicano i professionisti del web. Inoltre potrai inviare comunicazioni ad hoc solo a una specifica cerchia utilizzando Google Plus per l’invio di social-newsletter!
  4. Non essere invadente: attira l’attenzione senza inviare notifiche ogni santo giorno ai tuoi collegamenti. Come detto nel punto 1 potrai inviare una notifica a una o più cerchie. Alle persone arriverà una notifica e una mail. Ripeto: una notifica e una mail! Stai invadendo il loro spazio. Questa concessione va usata con molta parsimonia e solo in rari casi. Non per notificare ogni singolo post che pubblichi. Una volta impostato il post con immagine e link, troverai prima del tasto “Pubblica” un piccolo quadratino “Notifica”. Se è spuntato invierai la notifica alle cerchie che poi selezionerai. Non abusare… e ricorda che chi la riceve potrà fare una cosa: bloccare le tue notifiche per non riceverne più. Che senso avrebbe? Ti saresti giocato un contatto!

Per oggi mi fermo qui perché di lavoro ne hai da fare: impostare le cerchie all’inizio ti occuperà tempo. Ragionaci bene. Poi sarà solo una questione di gestione quotidiana.

Io ci sono su Google Plus sia con profilo utente sia con la mia pagina futurosemplice (c’è molto da scoprire su questo social network…): accerchiami, ti aspetto!