Facebook Product Ads, una novità per il web marketing

Facebook Product Ads, una novità per il web marketing

La piattaforma pubblicitaria di Facebook si è arricchita da poco di una novità, chiamata Facebook Product Ads: si tratta di una funzionalità che mette a disposizione degli inserzionisti la possibilità di promuovere non un singolo prodotto (o servizio), ma più prodotti (o servizi) nello stesso momento, o addirittura un catalogo intero di prodotti (o servizi) tramite tutti i dispositivi che vengono impiegati dagli utenti (dagli smartphone ai computer, passando per i tablet).

Gli inserzionisti che scelgono di sfruttare Facebook Product Ads, in pratica, hanno l’occasione di mostrare con un solo annuncio pubblicitario più di un prodotto. La convenienza è evidente non solo per l’inserzionista, ma anche per il destinatario, cioè l’utente di Facebook, il quale visualizzando un annuncio solo ha l’opportunità di scoprire diversi prodotti che potrebbero essere rilevanti per lui. Le aziende, con Product Ads, possono evidenziare diversi prodotti dando vita a campagne di targeting specifiche che siano indirizzate a un particolare tipo di pubblico.

La personalizzazione e la facoltà di creare annunci di prodotto su misura sono altri due aspetti positivi relativi a questa novità. Per gli inserzionisti c’è la possibilità di raggiungere le persone automaticamente a seconda della loro posizione o dei loro interessi, ma anche di raggiungere coloro che hanno utilizzato l’applicazione o visitato il sito dell’azienda. Gli annunci, a loro volta, possono essere creati, gestiti e curati in base alle preferenze degli inserzionisti stessi: per esempio, si possono realizzare degli annunci multi-prodotto che mettono in risalto le varie caratteristiche positive di un articolo; oppure, si possono evidenziare i prodotti che sono stati più visualizzati sull’applicazione o sul sito.

Product Ads è nato con l’intento di garantire all’utente finale, che è destinatario del messaggio pubblicitario, la migliore esperienza possibile. Sono tanti i particolari che contribuiscono a fare ottenere questo risultato: per esempio, nel momento in cui il prodotto oggetto della pubblicità è esaurito o comunque non più disponibile, scatta il blocco dell’annuncio automatico. Insomma, uno strumento che permette di ricavare il massimo valore dalle inserzioni su Facebook, pur non modificandone né cambiandone l’aspetto né le impostazioni generali: gli annunci pubblicitari continueranno a essere posizionati nella stessa zona della pagina e potranno essere impiegati per promuovere il proprio sito (ricorrendo a landing page esterne), eventi, video, offerte, interazioni con le applicazioni mobili o interazioni sulle pagine (condivisioni, like, commenti, e così via).

Facebook Product Ads, perciò, metterà a frutto le già grandi potenzialità degli annunci su Facebook, che sono molto efficaci in virtù del numero e della qualità di dati personali di cui il social network di Zuckerberg dispone: i target delle azioni pubblicitarie, che già in questo momento possono essere identificati e definiti con grande precisione (dalla posizione geografica degli utenti alla loro età, dal genere sessuale alla lingua, passando per le passioni e gli interessi), saranno ulteriormente personalizzabili.

Il rollout relativo a Product Ads è iniziato lo scorso 17 febbraio: chi non lo trova nelle opzioni a disposizione delle campagne deve aspettare al massimo qualche giorno. Nel momento in cui sarà disponibile, la funzionalità sarà utilizzabile in maniera semplice, accedendo al classico Power Editor. Gli annunci potranno essere, come detto, ampiamente customizzati: pare che il ROI, in seguito ai primi test eseguiti dopo l’entrata in vigore della novità, abbiano fatto registrare un boost pari al 360%. Il merito è della possibilità di impostare un targeting specifico e della facoltà di decidere se applicare l’inserzione a un prodotto singolo o a più prodotti.