Il like di Facebook protagonista del social commerce

Il “Mi piacedi Facebook è sempre più protagonista del social commerce. Lab42 ha condotto una ricerca su circa 1.000 persone per capire come questo tipo di interazione influenza gli acquisti online.

Il like di Facebook consente all’utente di connettersi con il brand in vari modi. Mettere o togliere “Mi piace” è un modo di dimostrare il proprio interesse verso una determinata marca.

I consumatori credono che le pagine Facebook aziendali siano fondamentali per stabilire un solido dialogo commerciale. Il dialogo e l’ascolto degli utenti sono infatti alcuni dei pilastri di una corretta strategia di e-commerce.

Gli intervistati sottolineano che gestire pagine Facebook in modo corretto e professionale è altresì importante per non scatenare antipatie o disinteresse.

Perché l’utente clicca “Mi piace”?

I motivi che portano un consumatore ad interagire con una fan page di Facebook sono 3:

  • ricercare deal, offerte speciali e sconti, distribuiti anche grazie alle nuove Facebook offers;
  • approvare in modo diretto o indiretto un commento o un post pubblicati su una pagina aziendale;
  • acquisire maggiori informazioni su una marca, un prodotto, un’azienda.

Perché l’utente clicca “Non mi piace più”?

Una combinazione di fattori molto varia spinge l’utente ad abbandonare una brand page:

  • brutte esperienze commerciali o d’acquisto avute con l’azienda in questione;
  • eccessivo numero di post giornalieri;
  • ragioni generiche che causano disinteresse.

I risultati

I dati dello studio di Lab42 sono molto interessanti.

Su 1.000 fan:

  • l’87% ama i brand e le aziende che sono presenti su Facebook, attenti quindi alle strategie e alle campagne di social media marketing;
  • il 69% ha cliccato “Mi piace” dopo che un amico aveva compiuto la stessa azione;
  • il 48% ha cliccato “Non mi piace più” a causa dell’eccessivo numero di post giornalieri; questa è un’informazione molto importante da ricordare e integrare durante la  scrittura di un piano editoriale;
  • il 50% pensa che la fan page sia migliore del sito ufficiale o del blog aziendale per cercare opinioni e informazioni;
  • il 17% ha risparmiato circa 100 dollari grazie alle offerte riservate ai fan.

Voi che ne pensate, questi risultati potrebbero essere già definitivi per delineare il futuro del Facebook commerce? Agenzie di marketing e case madri sapranno sfruttarli per migliorare la social shopping experience?