Salgono le quotazioni di Google Plus

Il 2012 sarà l’anno di svolta del progetto Google Plus e forse dei piani Social in casa Google. 400 milioni di utenti o il progetto potrebbe chiudere, seguendo il triste destino dei predecessori Google Buzz e Google Wave. Plus conta ad oggi 62 milioni di utenti, ma può contare su un trend di crescita che dopo una iniziale stabilizzazione, ha ora ripreso a correre, con ben 12 milioni di utenti conquistati nel mese di Dicembre 2011. Numeri positivi, ma ancora lontani da quella marcia trionfale che a Mountain View auspicano di tracciare con il nuovo network.

Distanze ancora siderali da Facebook

I numeri sono stati resi noti da Paul Allen (fondatore di Ancestry.com) sul proprio profilo G+ sulla base di un modello statistico che prende a campione alcuni cognomi per tracciare una linea di crescita ipotetica. Il modello si è rivelato affidabile in passato ed è stato ora rivisto per allineare statistiche e dati reali sulla base delle più recenti cifre fornite dal team di Mountain View. Ad oggi il ritmo di crescita è pari a circa 625 mila nuovi utenti al giorno, con proiezione di 400 milioni di utenti entro la fine del 2012. Ma c’è ancora da camminare per raggiungere oltre 800 milioni di utenti attivi comunicati da Facebook, il punto di riferimento per i social network.

Strategie e obiettivi a medio termine

Gli strumenti per recuperare terreno ci sono tutti: pubblicità televisive, la presenza sulla homepage di Google, la pervasività sui servizi di Mountain View e l’annidamento su Android. Ma l’impresa si presenta comunque difficile, soprattutto quando FB inizierà a beneficiare dei miliardi di dollari provenienti dalle quotazioni in borsa. In casa “big G” per ora puntano a superare l’altro concorrente, Twitter, puntando anche sulla qualità delle discussioni.