Guida alla Lead Generation: persuasione degli utenti (4)

Guida alla Lead Generation: persuasione degli utenti (4)

Nella puntata odierna della nostra guida sulla lead generation ci occupiamo di incentivi. Sì perché, oltre a tutti gli strumenti citati nei primi 3 post di questa guida, l’incentivo ha un incredibile potere di persuasione degli utenti.

La soluzione migliore per richiedere il contatto di un utente è certamente l’ottimizzazione di quei canali che sono già aperti in azienda.

La scelta che molte aziende fanno è attivare un programma “porta un amico” (o “member get member in inglese). Questa particolare metodologia può portare un numero notevole di nuovi lead tuttavia è necessario bilanciare con attenzione i due fattori che caratterizzano la campagna: il numero di nuovi contatti che l’utente registrato deve portare per guadagnare il premio ed il premio stesso.

Se il numero di “amici” che un utente deve convincere a registrarsi è troppo elevato ci sarà un numero limitato di partecipanti. Se il premio è troppo cospicuo invoglierà gli utenti a imbrogliare indicando contatti inesistenti oppure genererà lead non in target.

Un’altra opzione a disposizione è la richiesta dell’indirizzo email agli utenti tramite programmi fedeltà, estensioni di garanzia, eccetera. In particolare questa attività sarà di maggior successo se legata ad un servizio già compreso nell’offerta aziendale.

La creazione di contenuti ad alto valore aggiunto è una delle soluzioni più efficaci in ambito B2B. Contenuti di livello professionale permettono di alzare la probabilità che gli utenti decidano di registrarsi per la ricezione di una newsletter o per altri programmi di email marketing.

Ciò che bisogna sempre tenere a mente in questi casi è che la condivisione di contenuti speciali ha diretta ricaduta sulla reputazione dell’azienda e quindi sulla fiducia che gli utenti hanno nel brand.

L’ultimo punto affrontato in questo post è la trasparenza. Quando si sceglie di organizzare giochi e concorsi online è fondamentale che l’azienda sia completamente trasparente ed onesta con gli utenti.

Questo tipo di attività permettono di raccogliere un numero molto elevato di contatti grazie all’incentivo della vittoria del premio in palio. Ciò che spesso si omette di comunicare è la volontà di inviare più o meno periodicamente newsletter con aggiornamenti e promozioni.

Se le regole per la registrazione al concorso non sono chiare fin da subito all’utente, una volta concluso il concorso passerà poco tempo prima che il contatto venga rimosso dal database. In questo modo tutto il lavoro fatto in precedenza sarà stato vano.

Per evitare questo tipo di problematiche è quindi fondamentale essere trasparenti fin da subito comunicando che, in caso di registrazione, l’utente riceverà informazioni commerciali, aggiornamenti e newsletter.