Programmatic Buying per principianti

Programmatic Buying per principianti

In ambito digital spesso si sente dire che il Programmatic Buying rappresenta il futuro della pubblicità online: è una valida alternativa all’acquisto classico di spazi pubblicitari online ma per poterlo valutare al meglio occorre capire cos’è e come funziona.

L’Internet Advertising Bureau ha decretato che ci sono due tipi di acquisto all’interno del programmatic buying: programmatic direct e programmatic RTB.

Programmatic buying

Il termine si riferisce a qualsiasi spazio pubblicitario acquistato automaticamente su una pagina web, sia attraverso un sistema di offerta per lo spazio (bidding) sia attraverso l’acquisto diretto.

Programmatic Direct

Identifica il processo automatico di acquisto garantito di uno spazio pubblicitario. Di fatto è il tipico processo di acquisto che le agenzie svolgevano in passato: ricercavano i migliori spazi e inviano a ciascun sito le richieste per conoscere prezzi e posizionamenti.

Programmatic RTB

Il Real-Time-Bidding è un sistema di advertising che permette di acquistare e/o vendere i propri spazi pubblicitari con target specifico al miglior offerente (attraverso un meccanismo di asta che si svolge in pochi millesimi di secondo), portando benefici al publisher che monetizza i suoi spazi pubblicitari e all’advertiser che riesce a definire e raggiungere il target desiderato.

Lo svolgimento del processo coinvolge tre diversi attori:

  • Advertiser: attraverso un DSP (Demand Side Platform), configura la sua campagna display scegliendo la profilazione del target e il limite di budget che vuole spendere per ogni impression. Attraverso lo stesso tool può ottimizzare le campagne stesse modificando i criteri in base ai risultati che ottiene.
  • Publisher: cede il suo spazio pubblicitario per l’RTB.
  • Ad Exchange: il mercato digitale che permette agli attori coinvolti di vendere e comprare gli spazi pubblicitari, in automatico valuta tutte le offerte ricevute dagli advertiser e sceglie in meno di 100 millisecondi quale banner “vince” e si posiziona nello spazio pubblicitario. Il tutto mentre l’utente carica la pagina.
  • Grazie alla crescita del programmatic advertising, i principali attori del mercato digitale, possono ora avere accesso rapidamente all’inventory di annunci disponibile ed ottenere un controllo immediato sui prezzi e sulle performance ottenute.