Google Font Directory: WebFonts facili da usare

Google font directory Ieri Googleha annunciato il lancio di un nuovo progetto per gli sviluppatori web, in grado di ridurre le barriere di adozione dei webfont.

Il servizio in questione si chiama Google Font Directory e permette di utilizzare 18 webfont messi a disposizione tramite i server ad alta disponibilità di Google in modo rapido e semplice, sollevando lo sviluppatore dalla gestione delle incompatibilità tra browser o dal dover convertire i font nei diversi formati.

I font sono solo 18 e potrebbero non sembrare fornire una possibilità di scelta sufficiente a tutti i palati, ma non credo che sia così. I font forniti sono tutti di ottima qualità e sono sufficientemente diversificati in modo da fornire almeno un opzione valida per ogni tipo d’uso e ritengo che per ogni categoria sia stato scelto il miglior font possibile. Ad esempio Inconsolata è riconosciuto come uno dei migliori font a larghezza fissa e Droid Sans è un font sans-serif compatto e altamente leggibile anche a dimensioni ridotte che Google ha creato appositamente per i suoi dispositivi Android ma che di fatto è molto versatile.

I font sono:

  • Cantarell
  • Cardo
  • Crimson Text
  • Droid Sans
  • Droid Sans Mono
  • Droid Serif
  • IM Fell
  • Inconsolata
  • Josefin Sans Std Light
  • Lobster
  • Molengo
  • Nobile
  • OFL Sorts Mill Goudy TT
  • Old Standard TT
  • Reenie Beanie
  • Tangerine
  • Vollkorn
  • Yanone Kaffeesatz

ed è anche possibile scaricarli dalla pagina del progetto opensource su Google Code.

Utilizzo

Ma vediamo soprattutto come Google ha reso semplice l’utilizzo di questi font. E’ sufficiente inserire un link a un CSS fornito tramite un web service di google per poterlo usare come ogni altra font-family. Ad esempio:

<link href='http://fonts.googleapis.com/css?family=Tangerine' rel='stylesheet' type='text/css'>
<style type='text/css'>
    body { font-family: 'Tangerine', serif; }
</style>

WebFont Loader

Un’altro progetto di Google sotto lo stesso “ombrello” è la libreria JavaScript WebFont Loader

Il WebFont Loader permette un controllo maggiore sul caricamento di font esterni e ad esempio è possibile anche specificare un provider diverso da Google per la fornitura di font. La libreria infatti è stata co-sviluppata con TypeKit o da un provider custom, specificando gli indirizzi dei css.