UE: cloud computing come motore economico

La Commissione europea punterà e investirà su sistemi e tecnologie di cloud computing per creare nuovi posti di lavoro in tutti i settori economici.

Il documento Unleashing the potential of cloud computing in Europe illustra la nuova strategia UE che mira a creare ben 2,5 milioni di posti di lavoro in Europa, nonché un aumento del PIL (+1%) di 160 miliardi di euro.

L’UE potrebbe raggiungere questo obiettivo nel 2020, quando regole e normative sul cloud computing saranno perfettamente stabilizzate. Il cloud computing presenta infatti anche ostacoli burocratici e legali, oltre che tecnici, ma rappresenta un potente mezzo per l’interoperabilità e l’espanione all’estero delle imprese.

Priorità UE per il cloud computing

Le priorità che la UE intende adottare per lanciare il cloud sono 3:

  • standardizzazione e interoperabilità degli strumenti informatici;
  • burocrazia semplificata e contratti snelli;
  • partenrship tra il settore pubblico e il privato.

Approfondimenti

  • Unleashing the potential of cloud computing in Europe