Social + Search: il mix bomba per il tuo business

Social + Search: il mix bomba per il tuo business

Un passaggio chiave che ognuno di noi deve comprendere se vuole usare correttamente i social network è quello di avere ben chiaro in testa che utilizzando solamente i social non si va da nessuna parte.

Così com’è inutile aprire e gestire pagine sui social network senza comprendere il perché lo si fa, o senza avere un buon sito internet alle spalle, è altrettanto inutile concepire l’attività sui social solo come monodirezionale: io (persona/azienda) pubblico qualcosa, allora sono social. Non funziona così. Sul web e sui social è necessario cercare e darsi da fare! Ecco perché ho intitolato questo post Social + Search.

Ragioniamo insieme: quando tu ti attivi su un social network stai di fatto comunicando dei dati. Le aziende sanno chi sei e cosa ti piace: di fatto un like esprime questo. Possono analizzare le visualizzazioni di tutti i fan, la partecipazione, le condivisioni e da qui definire quando sia meglio pubblicare. Ma chi dice loro quando vuoi acquistare? Come agire quindi per non perdersi il famoso momento ZMOT?

Concretizzare il nostro business grazie all’ausilio dei social

  • Sui social le persone cercano emozioni e agiscono di conseguenza, dando ad esempio like e commenti, quando provano una sensazione che li attiva e li fa agire.
  • Nel web le persone cercano di soddisfare i bisogni: cercano prodotti e servizi e quando agiscono (aprono una determinata pagina, di uno specifico prodotto) è perché vogliono capire se quello che hanno trovato li può soddisfare.

Ecco il mix bomba perché emozione + bisogno, se ben intercettati, scatenano il desiderio, il “lo voglio”!

Ecco il nocciolo della questione e il punto su cui investire il tuo budget: non basta solo profilare i tuoi clienti sui social, ma bisogna inseguirli sfruttando i dati delle search! Questo accade perché social e search stanno sempre più integrandosi: se i social oggi tracciano il tuo comportamento, molto presto comprenderanno anche i dati sui tuoi acquisti grazie ai cookie social.

La geolocalizzazione sarà utilizzata per proporre un’esperienza di acquisto sempre più mirata. Il proximity marketing mira a questo: “io so che sei nei paraggi di quel negozio e ti invio una promo specifica in base alle tue preferenze e caratteristiche”.

Ecco quindi che i social cambiano prospettiva agli occhi di chi inizialmente pensava fosse solo “aprire una pagina”, perché solo così diventano strategici in funzione di business. Ecco quindi che è necessario comprendere che più riuscirai ad essere un’azienda social, a comunicare nel modo corretto e trasparente, a coinvolgere e mantenere attivi i tuoi contatti, più avrai possibilità di definire le loro caratteristiche proponendo servizi e prodotti utili e in target!